Top fashion blogger in Italia – la morale della storia

Top fashion blogger in Italia – la morale della storia

Top fashion blogger in Italia – la morale della storia. Fashion blogger sincera o Fashion blogger moralista? Perchè in Italia quando dici ad alta voce ciò che tutti mormorano vieni presa a sassate per convenienza. Via Coco et La vie en rose fashion blog.

Top fashion blogger in Italia – la morale della storia

Buona domenica amiche! Chi di voi è fashion blogger ha già compreso il titolo del mio post.  Alle restanti anime belle che mi leggono, riassumo l’accaduto. Questa settimana è stata pubblicata una nota e molto discussa classifica dei top fashion blogger in Italia. Tale classifica, redatta da un ente che tiene corsi a pagamento su come diventare fashion blogger e pubblica codici etici su come svolgere l’attività di fashion blogger, genera spesso dissensi.

Faccio una premessa: quando, un anno fa, venni inclusa in classifica tra le 50 top fashion blogger in Italia, furono tripli salti mortali di gioia, per la visibilità che pensavo mi avrebbe portato. Esposi orgogliosa il mio badge “recommended by” nella mia sidebar, come fece la maggior parte delle altre fashion blogger (non tutte – se no qui mi becco altre sassate), che ora negano di essersene mai vantate: fa nulla se aprendo il loro blog al tempo il suddetto badge occupava metà pagina.

Perchè, per quanto ridicola e poco credibile questa classifica sia diventata, è inutile negarlo: dà visibilità. Chiedersi perchè  genera dissensi è ipocrisia pura.

Tornando all’accaduto: quando questa settimana, per la prima volta, ho espresso le mie perplessità sull’autorevolezza della classifica dei top fashion blogger in Italia, argomentandole, sono stata tacciata di bigottismo e moralismo becero. Sì io, ridete pure. Nel frattempo, i detrattori della classifica top fashion blogger in Italia si sono in gran parte seduti sulla sponda del fiume per vedere quale cadavere sarebbe passato per primo. Non sono mancati avvoltoi stellati che hanno travisato le mie parole stravolgendone completamente il senso. Fashion blogger furbe, che mi hanno dato della moralista, o che sono rimaste in silenzio perchè la pensano esattamente come me e non vogliono essere prese a sassate.

Ma cosa avrà mai detto di così grave questa fashion blogger moralista? Ho semplicemente contestato alla redazione di aver premiato fashion blogger che secondo i loro stessi  dettami avrebbero dovuto rimanerne escluse.

Non ho contestato le fashion blogger premiate, i loro blog o le professioni che svolgono, ma i redattori della classifica dei top fashion blogger in Italia, la loro incoerenza.

Con tutto il cuore sostengo la libertà di ognuno di fare ciò che vuole della sua vita e del suo blog! E non avrei mai voluto che le mie parole venissero manipolate e trasformate in attacco diretto alle persone citate, che personalmente trovo pure carine, a parte la spammer selvaggia che mi inquina di “wow” e “bel post”. Invece trovo deprecabile che un ente autorevole che assegna punteggi secondo parametri dichiarati – seppur arbitrari – non applichi questi parametri con trasparenza. Ok, sono sfinita. Buona domenica

For my international readers: I’ll spare you the translation of another boring monologue complaining about Italian fashion-blogger-mafia. Hope you enjoy my Instagram gallery, see you tomorrow babes. Thank you for being here, you are the best.

Top fashion blogger in Italia - la morale della storia

Top fashion blogger in Italia – la morale della storia

Share This Post

20 Comments

  1. Melange-Boutique Blog - March 22, 2015

    The responsibility of words in such a famous and personal platform gives rise to much speculation… Hope it go better

    Melange-Boutique Blog by Noe&Lolita

  2. laura - March 22, 2015

    anche io sono assolutamente per la libertà aldilà di classifiche e simili! un bacione Vale

  3. Gabrielle - March 22, 2015

    I put this through Google translate as I was curious as to what you had to say, and I feel so bad for you – I’m sorry your words were misconstrued! I hope you have a lovely week ahead 🙂

    Gabrielle | A Glass Of Ice

    x

  4. Melolimparfaite blog mode - March 22, 2015

    You know i think it’s the same everywhere. WHO can objectively decide which blo is best : that makes no sense whatsoever. Only readers can.

  5. Jackie Harrison - March 22, 2015

    Sometimes people do not pause first before writing shake it off doll.

  6. Paula - March 22, 2015

    Keep your head up high and keep on publishing your great content on your blog and we’ll keep coming back to read it. No matter what some ranking or authority has to say 🙂

    ♥ Paula Shoe Fiend.
    http://shoe-fiend.blogspot.co.nz/

  7. Elisabetta Bertolini - March 22, 2015

    Brava!!! Speriamo che quando le aziende andranno a cercare fashion blogger classifica online trovino il tuo post!!! Che la smettano di giocare con il lavoro della gente e concepiscano che per diventare fashion influencer come noi bisogna avere passione nn basta un corso…

    http://Www.elisabettabertolini.com

  8. Connie Pappalardo - March 22, 2015

    Well, it was good practice per il mio italiano. Which isn’t quite good enough to understand everything. So I will take this opportunity to tell the world that you are a truly beautiful person, both inside and out. And: I am going to New York to see Hedwig and the Angry Inch this Friday. I will only be there for 24 hours and it will be rainy and cold. One backpack.

    What should I wear?

  9. Anett - March 22, 2015

    Che vergogna… Io tempo fa avevo mandato una mail agli amministratori di questo sito, una mail molto tranquilla ed educata, chiedendo dei chiarimenti su certi argomenti, ma ovviamente non mi hanno degnato di una risposta. Comunque chi conosce minimamente la “blogosphere” italiana, sa che una classifica con la sig.ra Wow nel top 10 è come minimo discutibile. Detto questo ammetto che non mi dispiacerebbe esserci, ma solamente per i vantaggi economici che questo porterebbe, visto che tantissime aziende ancora la ritengono credibile….

    Bella Pummarola

  10. KizzyDoll - March 23, 2015

    I hope all will lift my dear..try not to worry on these things!! Have a wonderful new week 🙂 xx

  11. mary - March 23, 2015

    concordo!!! io continuo a curare il mio blog e va bene così!!!!
    http://befashion31.blogspot.it/

  12. ivana split - March 23, 2015

    I’m sorry to hear you words were misinterpreted…Sadly, that happens very often…not just in this virtual word, though I sometimes have a feeling it happens more often here.

    It is indeed hard to say which blogs are the most influential…and that the list is made by those that charge a fee for giving instruction for blogging- that seems a bit questionable, to say at least.

    I heard there exist a reality show ‘ Be a Fashion Blogger’ modeled perhaps on ‘ Be the Next Top model’ reality show. To me it seems a bit strange, but maybe that is what blogging will turn into.

  13. Kim of A Very Sweet Blog - March 23, 2015

    hey val. so sorry to hear this. feel good about yourself, because you spoke up. i hate that they took your words out of context. some people do things on purpose. very mean spirited. hope things get better doll.
    http://www.averysweetblog.com/

  14. Titti - March 23, 2015

    Tesoro, le classifiche lasciano sempre il tempo che trovano! Credimi!

    Titti

    Della Classe

  15. Allie Mackin - March 23, 2015

    I know that kind of thing sucks. That has not happened to me (yet) only once kind of. But wow could imagine being a celebrity? Wow.

    Allie of ALLIENYC
    allienyc.com

  16. The Brownie's Closet - March 24, 2015

    articolo interessante, concordo con te!!
    baci

    http://browniescloset.blogspot.it

  17. enrica - March 24, 2015

    hai fatto benissimo a sfogarti mia cara!!

    http://www.fashi0n-m0de.blogspot.it

  18. lulu - March 30, 2015

    il web è uno spazio immenso, personaggi del genere possono essere ovunque, chissà quante blogger ci sono che non sono esattamente la ragazza della porta accanto, in Italia poi dove il blogging di moda è scambiato per tutto tranne che per quello che dovrebbe essere…io penso che basarsi su mere statistiche non sia una tattica vincente, bisognerebbe fare delle classifiche improntate su un giudizio magari soggettivo ma più argomentato, valorizzare la qualità e non la quantità
    per me sono mediocri anche i blog italiani più famosi, li trovo provinciali o insipidi
    capisco la tua indignazione comunque, anche io sono perplessa, non sono una blogger del resto, vedo però che il tuo blog è carino e di buon gusto e mi fa piacere averlo scoperto 🙂

  19. lulu - March 30, 2015

    purtroppo il web è uno spazio immenso, personaggi del genere possono essere ovunque, chissà quante blogger ci sono che non sono esattamente la ragazza della porta accanto, in Italia poi dove il blogging di moda è scambiato per tutto tranne che per quello che dovrebbe essere…io penso che basarsi su mere statistiche non sia una tattica vincente, bisognerebbe fare delle classifiche improntate su un giudizio magari soggettivo ma più argomentato, valorizzare la qualità e non la quantità
    per me sono mediocri anche i blog italiani più famosi, li trovo provinciali o insipidi
    capisco la tua indignazione comunque, anche io sono perplessa, non sono una blogger del resto, vedo però che il tuo blog è carino e di buon gusto e mi fa piacere averlo scoperto 🙂

Leave a reply

CommentLuv badge

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.